Gli interventi ad Haiti

 





Un aiuto immediato: le distribuzioni e la prima emergenza

Cibo / cure mediche / acqua potabile / beni di prima necessità

Nelle fasi immediatamente successive al terremoto, le ONG hanno cercato innanzitutto di rispondere ai bisogni essenziali delle popolazioni colpite prestando una particolare attenzione alle fasce di popolazione più vulnerabili.

[ ActionAid / Cesvi / CISP / COOPI / GVC / Intersos / Save the Children / TDH / VIS ]
...........................................................................................................................
 


Un riparo sicuro: rifugi e costruzioni

Rifugi / riabilitazioni / infrastrutture

Le ONG hanno lavorato all'interno di 40 campi sfollati fornendo tende, teli in plastiche e altre strutture temporanee.
La ricostruzione ha riguardando non abitazioni private, ma edifici di cui può beneficiare l’intera comunità: ospedali, scuole, centri comunitari e sociali.


[ ActionAidCISP / COOPI / GVC / Intersos / TDH / VIS ]
...........................................................................................................................
 


La salute prima di tutto: miglioramento delle condizioni sanitarie

Assistenza sanitaria / programmi nutrizionali / acqua potabile / latrine, docce e lavatoi

I programmi hanno riguardato  la riattivazione di 1 strutture sanitarie esistente, la costruzione di 1 clinica materno infantile e di 1 centro sanitario in concomitanza con la gestione di cliniche mobili e il sostegno nutrizionale.
Tra gli altri interventi prioritari: distribuzione di acqua potabile, riabilitazione di infrastrutture idriche di base, costruzione di latrine e punti acqua, educazione igienico-sanitaria. Importanti gli sforzi per fronteggiare l' epidemia di colera scoppiata a ottobre 2010.

[ ActionAid / Cesvi / COOPI / GVC / Intersos / TDH ]
...........................................................................................................................
 


Crescere sicuri: educazione e protezione dell'infanzia

Spazi a misura di bambino / scuole / centri di accoglienza /
identificazione minori non accompagnati / diritti dell'infanzia


Per restituire un senso di "normalità" ai bambini, è stato innanzitutto indispensabile riattivare i percorsi scolastici integrandoli con programmi psico-sociali per superare lo stress post traumatico. Le ONG, accanto agli interventi educativi classici, hanno privilegiato la creazione di spazi sicuri per l’infanzia e la promozione dell’ambito ludico- ricreativo. Sono state reabilitate o costruite inoltre 13 strutture scolastiche, 2 centri di accoglienza per minori non accompagnati  e 32 scuole temporanee.

[ ActionAid / Cesvi / CISP / GVC / Intersos / Save the Children / TDH / VIS ]
...........................................................................................................................
 


Un aiuto per ricominciare: uscire dalla prima emergenza

Sostegno ad attività produttrici di reddito / riduzione del rischio

I programmi di Cash for Work (denaro in cambio di lavoro) e di generazione di reddito hanno contribuito a ridurre la dipendenza delle comunità dagli aiuti, spesso integrando componenti di mitigazione dei rischi e rafforzamento delle capacità di risposta alle emergenze coinvolgendo oltre 17.000 persone.

[ ActionAid / COOPI / GVC / VIS ]
 

 

geolocalizzazione degli interventi


Loading form